Grecia, pil in ribasso e tensione alle stelle

1' di lettura

Non si arresta la profonda crisi economica che sta colpendo il Peloponneso. Secondo le prime stime il Pil è ulteriormente calato del 2,5%. E intanto non accenna a rientrare neanche la tensione sociale: tre allarmi bomba nella capitale

Il Pil della Grecia è calato del 2,5%, leggermente inferiore rispetto alle previsioni (-2,6%), nel quarto trimestre del 2009 rispetto allo stesso periodo del 2008. Su base congiunturale, e cioè rispetto al terzo trimestre, il calo è stato dello 0,8%. Sono questi i dati forniti dall'istituto nazionale di statistica Esye. Il paese ellenico è intanto sconvolto dall'ondata di proteste, all'indomani dell'annuncio delle misure taglia-deficit necessarie per riportare l'economia ad un livello compatibile per l'Eurozona.
    
Per quest'anno, il Governo si attende un calo del Pil dell'1,5%. Ma il Capital Economics, un centro di studi macroeconomici, ha detto che il "peggio deve ancora venire" e che l'economia della Grecia potrebbe far registrare una contrazione anche del 3%.
    
Il tasso di disoccupazione ha invece raggiunto il 10,2% a Dicembre, mentre la produzione industriale è calata del 2,5% a gennaio.

Intanto non cala la tensione sociale nel Paese. Dopo gli scontri di piazza tra attivisti extraparlamentari e polizia durante i cortei dei giorni scorsi, oggi  la polizia è intervenuta per evacuare una filiale della principale impresa per la produzione di energia in Grecia alla periferia di Atene e due tribunali dopo una serie di allarmi bomba rivelatisi falsi.  
       
Stando a quanto ha riferito la tv Star, tre telefonate anonime sono giunte nel giro di trenta minuti ad un quotidiano per avvertire che una bomba sarebbe esplosa nella sede della Compagnia pubblica dell'energia (Dei, nella sigla greca) nel sobborgo ateniese di Drapetsonas, e successivamente un tribunale del Pireo e poi un ufficio della Corte suprema.
   
Sono molto comuni, e certo più numerose di quelle vere, le false telefonate per annunciare esplosioni dinamitarde. Secondo la polizia non si tratta di mitomani ma di una precisa strategia degli stessi gruppi armati insurrezionalisti.

GUARDA ANCHE:

Grecia, nuovo sciopero generale
Grecia, nuova ondata di scioperi
Grecia, scatta il piano anticrisi. Pensioni congelate
Grecia, scontri durante lo sciopero generale

Leggi tutto