Cernobbio, Sangalli: la ripresa c'è ma è lenta e fragile

1' di lettura

Il presidente di Confcommercio al Forum organizzato dall'associazione dei commercianti: sulle aziende del Sud pesa una extra imposta, quella della criminalità

La ripresa c'è ma "è lenta e fragile": è soprattutto il Sud che "deve segnare il goal della crescita". Così Carlo Sangalli, presidente della Confcommercio, il cui ufficio studi ha rivisto al ribasso le previsioni di aumento del Pil italiano nel 2010: +0,8%, con consumi delle famiglie che saliranno ancora meno velocemente: il rialzo sarà solo dello 0,6% quest'anno.

"I segnali di ripresa vanno irrobustiti puntando su Pmi, servizi e turismo - spiega Sangalli in avvio del Forum di due giorni organizzato a Cernobbio, sul lago di Como, dall'associazione dei commercianti - oltre che sul ruolo che deve giocare il Sud: è il Mezzogiorno che deve segnare il goal della crescita".
In tal senso vanno colte "le potenzialita del progetto della Banca del Mezzogiorno che potrà contribuire ad un riequilibrio nazionale" con lo sviluppo del credito nel meredione d'Italia.

Ma sulle aziende del Sud pesa una 'extra imposta' che "nessuna impresa, probabilmente da nessuna parte del mondo, può permettersi", afferma l'associazione. E' quella della contraffazione, dell'abusivismo e, soprattutto, della criminalità, che costa alle imprese dei servizi, del commercio e del turismo del Meridione quasi l'8% del reddito prodotto.

Leggi tutto