Ue, possibile creazione di un fondo monetario europeo

1' di lettura

Prende sempre più quota l'ipotesi della creazione d'un istituto d'assistenza finanziaria continentale, per aiutare gli Stati membri quando si trovano in situazioni economiche al limite

Il cambiamento di rotta del cancelliere tedesco Angela Merkel verso posizioni più morbide fa presagire come prossimo l'abbattimento del muro del rigore economico. Inizia così a prendere quota l'ipotesi di un fondo monetario europeo, che potrebbe addirittura concretarsi entro giugno. A far mutare idea alla Germania, finora contraria a ogni forma d'assistenza finanziaria alla Grecia in ginocchio, sarebbe stato George Papandreou. L'intenzione ventilata, infatti, dal primo Ministro greco di ricorrere al fondo monetario internazionale non piace soprattutto a Berlino, perché dimostrerebbe l'incapacità della zona euro di risolvere le questioni degli Stati membri. Il fondo europeo in cantiere non graverebbe sugli stati virtuosi e gli eventuali prestiti sarebbero, comunque, legati a condizioni e sanzioni molto severe, che vanno dalla perdita del diritto di voto in Consiglio fino alla sospensione temporanea dall'euro. Se realizzato, il nuovo istituto farebbe comodo non solo alla Grecia, ma anche a paesi in situazioni economiche al limite come Spagna, Portogallo e Irlanda.

Guarda anche:
La Ue s'impegna a salvare la Grecia dal tracollo economico
I conti pubblici della Grecia nel mirino della Ue

Leggi tutto