Fiat: da oggi 30 mila lavoratori in cassa integrazione

1' di lettura

Due settimane di cassa integrazione in tutti gli stabilimenti che producono auto. Il Lingotto: misura necessaria necessaria per adeguare i livelli produttivi alla domanda in calo

Comincia oggi la cassa integrazione per 30 mila dipendenti Fiat in Italia. La misura, della durata di due settimane, era stata annunciata lo scorso 26 gennaio dall’Amministratore Delegato del Lingotto Sergio Marchionne. Fino al 7 marzo si fermerà la produzione negli stabilimenti di Mirafiori, Cassino, Pomigliano d’Arco, Melfi e alla Sevel. Ad Avellno intanto alcuni operai della Fiat FMA hanno occupato la sala del Consiglio provinciale in segno di protesta. Nell'annunciare il provvedimento l'azienda aveva spiegato che si era reso necessario per adeguare i livelli produttivi alla domanda.

Guarda anche:
Fiat, Scajola: non rinnoveremo gli incentivi auto
Fiat, gli operai in piazza: LE FOTO
La nuova Fiat non piace ai lavoratori: LE FOTO
Fiorello scrive a Marchionne: salva Termini Imerese
Marchionne scrive a Scajola: pronti a collaborare su Termini Imerese
Fiat, Marchionne: nessun altro stabilimento a rischio
Scajola: su Termini abbiamo 8-10 offerte
Gli operati di Termini Imerese: speriamo che ascoltino il Papa

Leggi tutto