Usa, piano Obama ha salvato 2,4 milioni di posti di lavoro

1' di lettura

E' passato un anno dal varo del pacchetto anticrisi del presidente degli Stati Uniti e il suo vice Joe Biden ne stila un bilancio nettamente positivo: ha avuto effetti positivi sul Pil e ha rallentato l'emorragia occupazionale

Il piano di stimolo all'economia varato dall'amministrazione Obama non solo ha avuto effetti "positivi" sul Pil ma ha rallentato anche l'emorragia occupazionale, provocando, fra l'altro, un calo delle richieste di sussidio alla disoccupazione. Lo afferma il rapporto sulla stato di attuazione dell' American Recovery and Reinvestment Act che il vice presidente Joe Biden ha consegnato al presidente Barack Obama.

"Non è un caso se il mercato del lavoro è drasticamente migliorato" con il piano di stimolo, riferisce il rapporto. "Alla fine di settembre 2009, il Council of Economic Advisers, ha constatato nel primo check up trimestrale, che il piano di stimolo aveva creato o salvato oltre un milione di postio di lavoro. Nel secondo rapporto trimestrale, il Consiglio degli Advisor Economici aveva osservato che il trend positivo stava continuando con 1,5-2 milioni di posti di lavoro salvati o creati nel quarto trimestre 2009. Il Congressional Budget Office nel suo ultimo rapporto sullo stato di attuazione del piano di stimolo ha stimato che il piano ha sostenuto 2,4 milioni di posti di lavoro".

Leggi tutto