Bce: il portoghese Vitor Constancio nominato vicepresidente

1' di lettura

La nomina rende più difficile la strada di Mario Draghi alla successione di Jean Claude Trichet. In pole position l'attuale numero uno di Bundesbank

La partita per il rinnovo dei vertici della Bce è aperta. La poltrona della vice-presidenza, è stata già assegnata. A Bruxelles l'eurogruppo ha scelto il portoghese Vitor Constancio, l'attuale governatore della banca nazionale del Portogallo. Nomina che a detta degli osservatori, potrebbe rivelarsi determinante per decidere il successore del presidente Jean-Claude Trichet il cui mandato scade ad ottobre 2011.

Una poltrona per la quale si prefigura un duello italo-tedesco, tra il governatore di Bankitalia Mario Draghi e il numero uno della Bundesbank Axel Weber. Quest'ultimo avrebbe dalla sua non solo l'appoggio di Constancio ma anche da una legge non scritta di ripartizione geografica, secondo la quale se il vicepresidente è del sud Europa, il presidente deve essere del nord. Insomma dal quadro che ne esce fuori le possibilità per Draghi sono molto remote.

Ma a Bruxelles si è parlato anche di Grecia. Un mese di tempo, è questa la scadenza che i ministri della zona euro hanno dato ad Atene per presentare il rapporto sullo stato di attuazione del piano di risanamento. Solo il 16 marzo prossimo si deciderà se serviranno misure correttive per centrare l'obiettivo della riduzione del deficit del 4% nel 2011.
Intanto oggi si riunisce l'Ecofin che formalizzerà la nomina di constancio e discuterà la proposta di barack obama di imporre nuovi limiti alla taglia e alle prese di rischio delle banche. Linea che secondo i 27 dell'Ue viola i principi del mercato interno.

Leggi tutto