Fisco, il 27% degli italiani paga zero Irpef

1' di lettura

La metà dei contribuenti dichiara un reddito inferiore ai 15 mila euro; il 91% non supera i 35mila. Quasi una società su due è in perdita. Tutti i dati delle dichiarazioni dei redditi del 2008

Metà dei contribuenti italiani non dichiara più di 15 mila euro, il 27% non paga l'Irpef per effetto del basso reddito e delle deduzioni-detrazioni. È quanto emerge dalle statistiche sulle dichiarazioni dei redditi 2008 elaborate dal Dipartimento delle finanze.

"La metà dei contribuenti non supera i 15.000 euro. Più in generale, il 91% dei contribuenti dichiara redditi non superiori a 35.000 euro e poco meno dell'1% dei contribuenti dichiara redditi superiori a 100.000 euro annui. Il 52% dell'imposta è pagata dal 12% dei contribuenti con redditi oltre i 35.000 euro", si legge una nota del Dipartimento.

In media, l'incidenza dell'imposta netta sul reddito complessivo resta invariata al 18,4% con un importo medio pro capite di 4.670 euro. Rispetto al 2006 il reddito complessivo medio (pari a 18.661 Euro) è aumentato su base nazionale dell'1,9%, con un incremento minimo nelle Isole e massimo nelle regioni del Nord-est. "

Il tipo di reddito dichiarato deriva per il 78% da redditi da lavoro dipendente e da pensione, per il 5,5% da redditi da partecipazione, per il 5% da redditi di impresa e per il 4,2% da redditi da lavoro autonomo", dice il Dipartimento del Tesoro. Tuttavia, i redditi da lavoro autonomo presentano un valore medio più alto (pari a 37.120 euro, circa il doppio del reddito complessivo medio), mentre i redditi da pensione quello più basso (pari a 13.436 euro).

Quasi una società su due risulta in perdita per il fisco. Il quadro emerge dalle statistiche delle dichiarazioni dei redditi 2008, relative all'imposta sui redditi delle societa' (Ires) diffuse oggi dal dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia.
"La quota di società con imposta netta positiva - è scritto nel comunicato diffuso dal dipartimento - ha raggiunto il 52,6% del totale (circa 526.000), quota sostanzialmente identica a quella del 2006 (+0,2%)".
Le Società con reddito positivo - spiega il dipartimento delle Finanze - sono localizzate principalmente nelle regioni del Nord. La distribuzione dell'imposta complessiva è concentrata nelle imprese di dimensioni maggiori: lo 0,8% delle società dichiara il 58% dell'imposta ed il 53% delle società minori (fino a 500.000 Euro di componenti positivi Irap) dichiara solo il 5,3% dell'imposta.

Leggi tutto