L'Italia chiude il 2009 con il Pil in calo del 4,9%

1' di lettura

Il prodotto interno lordo italiano nel quarto trimestre del 2009 è diminuito dello 0,2% rispetto al terzo trimestre ed è diminuito del 2,8% rispetto al quarto trimestre del 2008

L'Italia chiude il 2009 con un Pil in calo del 4,9% sul 2008. Si tratta del calo peggiore dal 1980, data di inizio della serie storica. I dati, diffusi in via preliminare oggi da Istat, sono destagionalizzati e corretti per i giorni lavorativi.
Il 2009, inoltre, ricorda l'Istat, ha avuto una giornata lavorativa in più rispetto al 2008.

L'ultima stima governativa, confermata con il Programma di stabilità, indicava un Pil in calo del 4,8%. Nel quarto trimestre del 2009 il Pil ha segnato un calo dello 0,2% sul terzo trimestre, quando era salito dello 0,6%.
 
La diminuzione congiunturale del Pil nel quarto trimestre "è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto dell'industria, di una sostanziale stazionarieta' del valore aggiunto dei servizi e di un aumento del valore aggiunto dell'agricoltura". E' quanto spiega l'Istat.

Leggi tutto