Draghi: Nessuna polemica con Tremonti

giulio tremonti
1' di lettura

Al G7 dei ministri finanziari il numero uno di Bankitalia smorza ogni polemica. I sette grandi potrebbero far ricadere sulle banche i costi della crisi. Deciso di azzerare il debito di Haiti.

Mario Draghi ha dichiarato che non è in corso nessuna polemica con Giulio Tremonti. Riunitisi a Iqaluit, un paesino nel profondo nord canadese, i sette ministri delle finanze delle principali potenze economiche hanno seriamente preso in considerazione l'idea di far ricadere sulle banche i costi della crisi. Si teme per la situazione di Grecia, Spagna e Portogallo, ma Jean Claude Trichet ha detto che non c'è bisogno dell'intervento del Fondo Monetario Internazionale e che l'Europa troverà una soluzione.

I sette grandi hanno inoltre ravvisato segni di miglioramento nell'economia, ma avvertito di stare attenti a exit strategy troppo affretate. Si lavora per annullare il debito di Haiti.

Guarda anche:
G7 delle Finanze, leader preoccupati per livello deficit
Borse ancora giù, in due giorni bruciati quasi 220 miliardi
Zapatero insiste: "I nostri conti sono solidi"
L'Europa trema per l'effetto debito spagnolo
Borsa, giornata nera in tutto il mondo

Leggi tutto