Marchionne: "Termini Imerese chiuderà nel 2012"

1' di lettura

L'Ad di Fiat, negli Stati Uniti al salone dell'auto ha ribadito la volontà del gruppo torinese di vendere l'impianto siciliano. Specificando che al contrario non c'è nessuna intenzione di vendere l'Alfa Romeo

A Detroit, al Salone internazionale dell'Auto, Sergio Marchionne ha ribadito la volontà di Fiat di chiudere lo stabilimento di Termini Imerese, entro il 2012. L'amministratore delegato della casa automobilistica torinese, ha detto che la Fiat è "disposta a lavorare con tutti", ma che al momento non esiste alcuna offerta, solo "speculazioni giornalistiche". E questo dopo che un interesse all'acquisto della sede siciliana, era stato espresso da Simone Cimino, promotore di una cordata per produrre auto ecologiche proprio in Sicilia.

Guarda anche:

Chiude Termini Imerese, gli operai promettono battaglia
Fiat, Marchionne: "Piano ambizioso per l'Italia"
Yamaha, continuano le proteste degli operai
Grande parte del mercato dell'auto sarà la Cina

Leggi tutto