Como, spesi 16 milioni di euro per un muro da abbattere

1' di lettura

Un'ennesima storia di sprechi nella pubblica amministrazione, documentata dalla rubrica "Di Tasca Tua". Si parla, questa volta, di una recinzione che copre la vista del lago e che sarà demolita con un costo aggiuntivo di altri 2 milioni

Centocinquanta metri di lunghezza per un metro e settanta di altezza. Sono queste le misure del muro sul lago di Como, edificato nel 2006 per un costo di oltre 15 milioni di euro e destinato a essere abbattuto dopo le proteste dei cittadini. Allungata negli ultimi mesi nonostante che il sindaco Bruni parlasse di una sua demolizione entro il febbraio 2010, l'opera, benché inutile e paesaggisticamente dannosa, è stata costruita per non perdere i fondi stanziati dalla legge Valtellina di 20 anni fa. E come se non bastasse l'abbattimento costerà altri 2 milioni di euro a carico della Regione.

Leggi tutto