Finanziaria, ok in commissione. L'opposizone lascia l'aula

1' di lettura

Approvato il maxiemendamento dopo una lunga notte di discussione e scontro. In dieci minuti il centrodestra ha bocciato 150 emendamenti. La decisione di Pd, Idv e Udc dopo un colloquio con Fini

La commisione bilancio della Camera ha dato via libera alla finanziaria e al bilancio, dopo aver approvato rapidamente il maxi emendamento del relatore. Al voto hanno partecipato solo i rappresentati della maggioranza che in poco meno di dieci minuti hanno bocciato circa 150 emendamenti dell'opposizione. Dopo l'annuncio dei partiti di opposizione di lasciare l'aula, Giorgetti ha deciso di procedere al voto degli emendamenti segnalati dai gruppi. Sono così stati bocciati in rapida successione. Al termine è stato posto al voto il "maxi" emendamento del relatore, che ha ottenuto il via libera. Quindi è stato votato il mandato al relatore di maggioranza Massimo Corsaro. Si è poi passati alla legge di Bilancio. E' stato approvato anche in questo caso l'emendamento del relatore e quindi il mandato.

Le opposizioni hanno abbandonato i lavori della Commissione Bilancio alla Camera. Pd, Idv e Udc, hanno prima denunciato in aula quella che hanno definito una "anomalia", uno "sfregio nuovo e innovativo" e un "precedente gravissimo", cioé una sorta di voto di fiducia direttamente in Commissione sul maxiemendamento presentato dal relatore.

Leggi tutto