Chrysler, la rivoluzione di Marchionne targata Fiat

1' di lettura

L'ad svela i dettagli in una conferenza negli Usa e in diretta mondiale sul web. "Pareggio di bilancio nel 2010 e 21 nuovi modelli". Tre piattaforme condivise per puntare a 2,8 milioni di vetture

L'Amministratore Delegato di Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, illustra il piano di rilancio industriale quinquennale della casa automobilistica americana. Entro il 2014 Chrysler avrà 21 nuovi modelli e condividerà con il gruppo torinese 3 piattaforme. Il piano finanziario prevede il pareggio di bilancio nel 2010 e l'utile nel 2011. La produzione salirà a 2,8 milioni di vetture l'anno, più che raddoppiata rispetto all'attuale. Secondo le previsioni, le quote di vendite fuori dal Nord-America e dal Messico saliranno al 18% rispetto all'attuale 11% grazie all'espasione del newtork commerciale"

Leggi tutto
Prossimo articolo