Tv: Mediaset non può rifiutare spot a SKY

1' di lettura

SKY Italia esprime soddisfazione per la decisione del Tribunale di Milano che vieta a Publitalia di rifiutare le sue campagne pubblicitarie

SKY Italia prende atto con grande soddisfazione della decisione emessa oggi dal Tribunale di Milano che vieta alla concessionaria pubblicitaria di Mediaset di rifiutare gli spot della stessa SKY.
Il Tribunale di Milano, infatti, accogliendo il ricorso di SKY “inibisce la prosecuzione della condotta di Publitalia ’80 Concessionaria Pubblicità Spa, costituita dal pregiudiziale rifiuto ad accogliere e proseguire le campagne pubblicitarie di SKY Italia Srl al solo fine di avvantaggiare l’offerta Mediaset Premium” definendola “espressione di un accordo anticoncorrenziale” con RTI SpA e atto di concorrenza sleale.

La pubblicazione di questo dispositivo a spese di Publitalia Spa, come ordinato dal Giudice, avverrà domani su alcuni dei principali quotidiani italiani.
Sky Italia era stata costretta a rivolgersi al Tribunale di Milano anche in seguito ad una comunicazione ricevuta da Publitalia il 6 agosto 2009 nella quale si affermava che “non sussistono obblighi/impegni di fornitura (da parte di Publitalia a SKY) successivamente al 5 settembre stante anche la concorrenzialità del prodotto oggetto di campagna rispetto ad analoghi prodotti commercializzati da società del nostro gruppo”, una comunicazione in contrasto non solo con la decisione di oggi del Tribunale ma anche con la posizione pubblica sostenuta da Mediaset su questa vicenda.
SKY Italia è certa che in seguito a questa decisione si potrà riaprire una trattativa commerciale serena e costruttiva tra le parti.

In serata, anche News Corporation, con una nota, ha espresso soddisfazione per la decisione del Tribunale di Milano.

Leggi tutto