Conti pubblici, Tremonti: "Siamo a medio rischio"

1' di lettura

Allarme della Commissione Ue sul boom del debito per le spese dovute all'invecchiamento della popolazione e alla crisi. La replica del ministro dell'Economia: "Colpa degli eccessi dell'informazione"

L'Italia dovrà provvedere al consolidamento del bilancio non appena sarà partita la ripresa, perché il debito rischia di schizzare troppo in alto. E' il monito lanciato dalla Commissione Europea. Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti minimizza: "Leggo lanci di agenzia che dicono 'Italia conti a rischiò, poi leggi il rapporto e ti rendi conto che è un tipo di informazione già acquisita. E' assolutamente a medio rischio. Però l'impatto può essere deleterio, credo che un eccesso di informazione sia deleterio".

Leggi tutto
Prossimo articolo