Scudo fiscale, Schifani e Fini contro Di Pietro

1' di lettura

Il leader dell'Italia dei Valori aveva attaccato il Parlamento, definendolo "mafioso". Dura la reazione dei presidenti di Camera e enato, che in una nota congiunta rispondono: "Parole inaccettabili, lesive delle istituzioni"

Sullo scudo fiscale i presidenti di Camera e Senato rispondono all'unisono all'attacco di Antonio Di Pietro che sulla sanatoria per il rientro dei capitali dall'estero aveva detto: "E' un provvedimento criminale di un parlamento mafioso". Pronta la risposta dei vertici di Palazzo Madama e Montecitorio: "Parole inaccettabili". Ad attaccare il leadr dell'Idv sono anche i presidenti dei gruppi parlamentari del Partito Democratico, Renato Soro e Anna Finocchiaro: "Le Camere sono il cuore della democrazia e vanno difese".

Leggi tutto