Lavoro, persi 400mila posti in tre mesi

1' di lettura

Nel secondo trimestre il tasso di disoccupazione aumenta al 7,4%. Il calo è di 378mila unità. Crollo del numero di contratti a termine e di collaborazione che avevano tenuto nei mesi precedenti

Il tasso di disoccupazione in Italia del secondo trimestre è pari al 7,4%, in crescita rispetto al 6,7% del secondo trimestre 2008. Si tratta del dato più alto dal primo trimestre 2006. Lo comunica l'Istat. Sul dato ha influito soprattutto l'incremento degli inattivi (+434mila unità), concentrato nelle regioni meridionali e dovuto a fenomeni di scoraggiamento (mancata ricerca del lavoro). In termini assoluti il numero degli occupati è calato di 378mila unità. Il dato tendenziale è il peggiore dal secondo trimestre del 1994.

Leggi tutto
Prossimo articolo