Immigrati, effetto crisi: meno lavoro e più discriminazioni

1' di lettura

Un rapporto del Censi evidenzia che nel 2009 le assunzioni di stranieri da parte delle imprese italiane si sono quasi dimezzate rispetto al 2008. In aumento gli sfratti

Meno lavoro, più discriminazioni. E' l'effetto della crisi sui lavoratori stranieri in Italia fotografato dal Censis nel rapporto realizzato per conto dell'Ocse e presentato al Cnel. Nel 2009 le assunzioni di stranieri da parte delle imprese italiane si sono quasi dimezzate rispetto al 2008. Una diminuzione del lavoro che si riflette anche sulla casa: aumentano gli sfratti e si è fermata la corsa al mattone da parte degli immigrati. A preoccupare poi è l'aumento degli episodi di discriminazione, il 22,1% dei quali subiti sul lavoro. Il governo: nesuna intenzione di sospendere i respingimenti.

Leggi tutto
Prossimo articolo