Contratti, Cgil pronta a ripresa dialogo unitario

1' di lettura

La disponibilità di Guglielmo Epifani a sedersi ai tavoli delle trattative è stata favorevolmente accolta dal segretario della Cisl e da Maurizio Sacconi. Scettici Uil e Confindustria mentre Bersani critica il ministro del Welfare

Sul fronte sindacale sembra ricomporsi lo strappo sull'ultimo accordo quadro. A gettare l'amo è stato Guglielmo Epifani, dichiarando la disponibilità della Cgil a sedersi a tutti i tavoli delle trattative. L'ipotesi è piaciuta anche al ministro del Welfare Maurizio Sacconi, che ha auspicato la ripresa di un dialogo unitario tra le organizzazioni sindacali. Crede, dal canto suo, alla possibilità di ricucire anche il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, che ha detto: "Conto su Guglielmo perchè trovi la forza di andare fino in fondo". Più duro il segretario della Uil Luigi Angeletti, mentre le aperture di Epifani hanno lasciato scettica anche Confindustria, il cui vicepresidente Alberto Mombassei ha replicato: "Parole che abbiamo già sentito, servono i fatti". Nonostante le positive prove di dialogo il titolare del Welfare ha comunque ribadito che la defiscalizzazione totale dei contratti integrativi resta un sogno. Le dichiarazioni di Sacconi a Rimini hanno provocato le critiche di Bersani che ha parlato di un autunno difficile, da un punto di vista lavorativo, con molti problemi.

LEGGI ANCHE:

Sacconi gela i sindacati sul tema contrattuale

Leggi tutto