L'Istat conferma: a luglio inflazione azzerata

1' di lettura

I prezzi non hanno registrato alcuna variazione sia rispetto a giugno che rispetto al luglio 2008. In forte calo le entrate tributarie nei primi sei mesi dell'anno, cresce su base annua il debito pubblico: 100 miliardi in più

L'inflazione a luglio è stata pari a zero, contro il +0,5% di giugno. Lo comunica l'Istat, confermando la stima preliminare. Il tasso di inflazione si porta cosi' ai minimi dal settembre 1959, quando si attestò al -1,1%. I prezzi, su base mensile, non hanno registrato alcuna variazione rispetto a giugno. La Banca d'Italia intanto, nel supplemento al bollettino statistico, segnala che le entrate tributarie sono diminuite parecchio nei primi sei mesi di quest'anno: tra gennaio e giugno si parla di oltre 6 miliardi di euro in meno, pari al 3,27%. Contemporaneamente a giugno il debito pubblico italiano è leggermente diminuito rispetto a maggio. Rispetto all'anno scorso, tuttavia, è molto maggiore: circa 100 miliardi in più a metà del 2009.

Leggi tutto
Prossimo articolo