Crisi, in autunno 200mila lavoratori a rischio

1' di lettura

La stima è della Cgia (Associazione artigiani e piccole imprese) di Mestre. Secondo il leader della Cisl, Bonanni, il governo deve fare uno sforzo straordinario per garantire la tenuta sociale

Il rischio è uno: che l'onda lunga della crisi economica faccia sentire i suoi effetti più radicali sull'occupazione. E lo faccia proprio in autunno. Tra i dati opposti, quello del Prodotto interno lordo, che nel secondo semestre ha registrato una diminuzione del 6% su base annua e quello dell'Ocse, che vede nell'economia italiana segnali di ripresa, c'è una forte preoccupazione per la tenuta sociale.

Leggi tutto