Crisi, negli Usa Pil giù meno delle attese

1' di lettura

Nel secondo trimestre l'economia americana ha fatto registrare una contrazione dell'1% contro il -1,5% atteso, ma dopo una revisione al ribasso del dato dei primi 3 mesi. Obama prova a rassicurare ma avverte: la ripresa sarà lenta

Numeri ancora negativi ma qualche segnale incoraggiante per l'economia americana. Nel secondo trimestre 2009, infatti, il Pil Usa ha registrato una contrazione dell'1% dopo il -5,5% del primo trimestre, mentre gli analisti si aspettavano un calo dell'1,5%. Pesa però la revisione al ribasso - dal -5.5% al -6,4% - proprio dei dati sul Pil dei primi tre mesi del 2009. Ma ci sono anche cattive notizie, con i consumi ancora in calo e con l'Fmi che prevede una contrazione totale del Pil Usa nel 2009 del 2,6% e una disoccupazione al 9,3%. Obama prova a rassicurare ma avverte: la ripresa sarà lenta.

Leggi tutto
Prossimo articolo