"In Italia non c'è povertà". Brunetta contestato

1' di lettura

Di fronte alla platea degli industriali il ministro ha sostenuto che in Italia per 30 milioni di lavoratori dipendenti è aumentato il potere d'acquisto nei mesi di crisi. Emma Marcegaglia insiste sul fattore tempo per restituire competitività alle imprese

"Abbiamo circa 30 milioni di lavoratori dipendenti che hanno incrementato il loro potere d'acquisto. Per questo in Italia non c'è crisi sociale e si può dire che non ci sia nemmeno povertà". Queste le parole del ministro Brunetta che hanno scatenato la contestazione della platea del'Auditorium di Confindustria. "Rumoreggiate pure", ha reagito il ministro, "queste sono le statistiche". Nella "Giornata dell'Innovazione" promossa dal governo ha parlato anche il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, che ha insistito sul fattore tempo per restituire competitività alle imprese e rilanciare il "Made in Italy".

Leggi tutto
Prossimo articolo