Obama: "Chrysler più forte con Fiat"

1' di lettura

Bancarotta per la General Motors. Il presidente: "Salvati migliaia di posti". Il governo Usa primo azionista di GM, con una quota del 60% a fronte di ulteriori aiuti per 30,1 miliardi di dollari

Il collasso di Chrysler e General Motors sarebbe stato devastante, con danni enormi all'economia americana. Il presidente Obama parla nella giornata in cui è protagonista l'industria dell'auto americana. Dal tribunale fallimentare arriva infatti il via libera all'alleanza tra Fiat e Chrysler, mentre Gm allo stesso tribunale ha formalizzato la richiesta di bancarotta pilotata.

Leggi tutto
Prossimo articolo