Opel, via libera a Magna

1' di lettura

Dopo settimane di trattative sarà il gruppo austro-canadese, in cordata con i russi, a rilevare la casa automobilistica tedesca da quella americana General Motors. La Fiat ora dovrà guardare ad altre possibili alleanze

L'accordo finale sarà firmato nel giro di qualche settimana. Il colosso austro canadese Magna, uno dei maggiori produttori di componentistica auto del mondo, con il supporto di finanziatori russi, sarà il nuovo proprietario di Opel. La decisione è arrivata al termine di una riunione fiume svoltasi negli uffici della Cancelleria. Il governo tedesco ha ricevuto le garanzie che chiedeva sul prestito ponte da un miliardo e mezzo di euro, necessario per tenere in vita la casa automobilistica. Torino ora cerca altre possibili alleanze per il futuro.

Leggi tutto