Fiat, Montezemolo: "Rispetto per la scelta su Opel"

1' di lettura

Il presidente del Lingotto evita polemiche e sottolinea: "Non c'è stata una guerra tra Paesi". Poi invita a guardare avanti: "Marchionne e i suoi uomini sono in America a lavorare per Chrysler a un progetto che fa tremare i polsi"

Capitolo chiuso, ma senza rancori. Rispettando anzi le scelte fatte a Berlino. Luca Cordero di Montezemolo torna sulla vicenda Opel e spiega: "Non è stato un discorso di guerra tra Paesi, un discorso di politica nel senso più terra terra dell'espressione. Sono state fatte delle scelte che si rispettano. La posizione della Fiat è quella espressa dal comunicato di ieri". Poi il presidente del Lingotto invita a guardare avanti: "In queste ore - spiega - l'ad della Fiat Marchionne e i suoi uomini sono in America a lavorare per Chrysler a un progetto che fa tremare i polsi viste le difficoltà".

Leggi tutto