Opel, Fiat diserta riunione con governo tedesco

1' di lettura

L'ad del Lingotto Marchionne: "Siamo interessati, ma non ci prenderemo rischi inusuali. Siamo rimasti sorpresi negativamente dalle questioni emerse nelle ultime fasi del negoziato"

Si fa sempre più intricata la partita per l'acquisizione di Opel. La Fiat oggi non parteciperà alla riunione con il governo tedesco e l'ad del Lingotto Marchionne avverte: "Siamo interessati all'affare, ma non ci prendiamo rischi inusuali". "Le questioni emerse nelle ultime fasi del negoziato tra martedì e mercoledì - si legge in una nota dell'azienda torinese - ci hanno sorpreso negativamente dal momento che non eravamo stati informati di certi dati ed informazioni finanziarie chiave che consideriamo essenziali per la formulazione di un'offerta di fusione seria".

Leggi tutto
Prossimo articolo