Per Opel la scelta é tra Fiat e Magna

1' di lettura

Nella partita per l'acquisizione della casa tedesca, l'unico concorrente del Lingotto ora è il gruppo austro-canadese, che sarebbe disposto a coprire i 300 milioni di euro chiesti da General Motors

La battaglia per la conquista di Opel si è ridotta a una corsa a due fra Fiat e Magna. Ma nella partita prova a inserirsi anche l'associazione dei concessionari Euroda, che ha messo sul tavolo fino a 500 milioni di euro per finanziare il salvataggio della società. Intanto l'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, è volato negli Stati Uniti. Il tribunale fallimentare del distretto meridionale di New York si appresta a respingere oltre 340 obiezioni, aprendo la strada alla formalizzazione del passaggio di proprietà di Chrysler.

Leggi tutto