Opel, restano in corsa solo Fiat e Magna

1' di lettura

Il governo tedesco spera di trovare una soluzione sul futuro di Opel entro venerdì e chiede ai due concorrenti di migliorare le proprie offerte dando maggiori garanzie. E' quanto emerso al termine delle dodici ore di vertice in Cancelleria

Il governo tedesco spera di trovare una soluzione sul futuro di Opel entro venerdì. Lo ha detto, al termine del summit in Cancelleria durato dodici ore, il ministro dell'Economia Guttenberg, chiarendo che in corsa rimangono solo Fiat e Magna. Berlino chiede però ai due concorrenti di migliorare le proprie offerte: General Motors ha infatti chiesto altri 300 milioni di euro e Berlino vuole garanzie dalle due aziende in gara. Ancora nessuna decisione è stata presa sull'eventuale prestito ponte del governo per permettere a Opel di restare in vita anche dopo il fallimento della casa madre GM. Il ministro dello Sviluppo economico Scajola ha reso noto che la convocazione di azienda e sindacati sul piano Fiat avverrà subito dopo la campagna elettorale, lunedì o martedì. Intanto Marchionne stamattina è volato a Detroit per una serie di colloqui legati a Chrysler.

Leggi tutto