Opel, la Fiat: "Meno di 10mila gli esuberi in Europa"

1' di lettura

Il Lingotto smentisce in una nota le indiscrezioni secondo cui il piano per l'acquisizione della casa tedesca prevederebbe 18mila tagli nella sola Germania. E intanto ci sarebbe un acquirente cinese pronto a gettarsi nell'affare

In Europa e in modo progressivo ci saranno meno di 10mila esuberi. Lo chiarisce la Fiat smentendo le indiscrezioni secondo cui il piano per Opel prevederebbe nella sola Germania circa 18mila esuberi. "Il piano Fiat - spiega il Lingotto - prevede che la riduzione degli organici, distribuita in tutta Europa e in maniera progressiva nel tempo, sarà complessivamente inferiore a 10mila. L'impatto in Germania sarà quindi relativamente più basso di questa cifra". Intanto spunta un quarto offerente secondo il Financial Times: sarebbe una casa automobilistica cinese.

Leggi tutto
Prossimo articolo