Istat, a marzo vendite a dettaglio chiudono in positivo

1' di lettura

Buono l'indice calcolato su base mensile mentre, invece, resta pesantemente negativo il dato tendenziale: -5,2%. La diminuzione è la peggiore dal '97 ed è dovuta al fatto che sono mancate, rispetto al 2008, le festività pasquali

L'Istat ha pubblicato i dati sulle vendite al dettaglio che mettono in evidenza la grande difficoltà dell'economia italiana. Secondo le ultime rilevazioni, infatti, le vendite al dettaglio a marzo sono diminuite del 5,2% rispetto allo stesso mese del 2008, mentre sono cresciute dello 0,1% rispetto a febbraio. Benché su base mensile sia stato registrato un lievissimo incremento, il dato annuale è comunque il peggiore dal '97. Secondo gli analisti ad aggravare il regresso anche il fatto che a marzo sono mancate rispetto all'anno scorso le festività pasquali.

Leggi tutto
Prossimo articolo