Pil in caduta libera: -5,9%, è dato peggiore dal 1980

1' di lettura

Secondo l'Istat nel primo trimestre del 2009 il Prodotto interno lordo del nostro paese è diminuito di quasi il 6%. Nello stesso periodo anche l’Eurozona ha registrato -2,5. A trainare al ribasso Eurolandia, le grandi economie come Francia e Germania

Pessimi dati dell'Istat sulla variazione del Pil nel nostro Paese. Nel primo trimestre del 2009 infatti si è registrato un calo del 2,4 del Prodotto interno lordo rispetto ai tre mesi precedenti. Una riduzione, la quarta consecutiva in ribasso, che è pari ad un - 5,9% su base annua. Si tratta del dato peggiore dal 1980. Nello stesso periodo, anche l'Eurozona ha registrato un calo del Pil del 2,5%. Mai così male da quando l'Eurostat ha iniziato questo tipo di rilevazioni. A trainare al ribasso Eurolandia, le grandi economie come Francia e Germania entrambe con un Pil fortemente negativo nel primo trimestre dell'anno.

Leggi tutto