Fiat-Opel, nuova missione in Germania per Marchionne

1' di lettura

Il numero uno del Lingotto illustrerà il piano di alleanza ai governatori di due regioni tedesche in cui hanno sede grandi stabilimenti della casa teutonica. Sulle voci di chiusure di fabbriche dice: "Col tempo snelliremo"

Tra Chrysler e Opel, la spola di Sergio Marchionne tra le due sponde dell'Atlantico non conosce soste. Dopo un paio di giorni negli Stati Uniti, per la seconda volta in una settimana l'amministratore delegato di Fiat torna in Germania. Ma prima di incontrare Roland Koch, governatore della regione dell'Assia nonché uno dei suoi principali oppositori, Marchionne rassicura palazzo Chigi e sindacati italiani sugli stabilimenti nel nostro Paese dopo le voci di chiusure imminenti. Voci che lo stesso Marchionne in parte attenua parlando di "snellimento e non di chiusura".

Leggi tutto
Prossimo articolo