Stampa tedesca: a rischio due stabilimenti italiani Fiat

1' di lettura

Il quotidiano Handelsblat avverte che con l'acquisizione della casa tedesca Opel potrebbero chiudere due fabbriche nel nostro Paese. Intanto continua la missione statunitense del numero uno di Fiat Sergio Marchionne per definire l'alleanza con Chrysler

Due stabilimenti italiani Fiat potrebbero chiudere in seguito alla fusione della casa torinese con Opel. E' una nuova indiscrezione del quotidiano Handelsblatt a riferire i contenuti di un documento presentato a Berlino dal numero uno di Fiat. L'articolo pubblicato online dal giornale tedesco non fa i nomi degli impianti che verrebbero chiusi, ma afferma che sarebbero uno al Sud e uno al Nord. Intanto dagli Stati Uniti Marchionne annuncia che diventerà amministratore delegato anche della casa di Detroit, quando questa uscirà dall'amministrazione controllata.

Leggi tutto
Prossimo articolo