Fiat-Chrysler, via libera dai giudici Usa

1' di lettura

Disco verde all'asta della maggior parte degli asset che vede la casa torinese come prima acquirente. Respinte le obiezioni dei creditori

Un passo avanti nella marcia di Marchionne su Detroit. Mentre sull'altro fronte, quello europeo e della trattativa con Opel, l'amministratore delegato di Fiat deve muoversi con cautela: perché si parla di tagli al personale, di posti di lavoro. Pendolare fra le due sponde dell'Atlantico, Sergio Marchionne tratta per estendere l'alleanza a Opel, General Motors Europe e GM Sudamerica.

Leggi tutto
Prossimo articolo