Fiat, Marchionne e governo contro il commissario Ue

1' di lettura

Il responsabile Ue dell'Industria Verheugen sull'accordo con Chrysler: "Mi chiedo dove trovino i mezzi". Poi fa marcia indietro. Tajani: "La Commissione non ne ha mai discusso"

E' scontro Roma-Bruxelles dopo le polemiche dichiarazioni del commissario Ue all'Industria Guenter Verheugen che, in un'intervista a una radio tedesca, ha definito la Fiat un gruppo "altamente indebitato" e si è chiesto polemicamente dove il Lingotto "trovi i soldi" per portare avanti le operazioni Chrysler e Opel. indignata la replica di Sergio Marchionne, ad della Fiat: "Mi sarei aspettato un dialogo costruttivo". Poi la frenata del commissario Ue. Il portavoce ha affermato che Verheugen non intendeva essere scortese nei confronti della Fiat, ma solo dire che servono più informazioni".

Leggi tutto
Prossimo articolo