Fiat, obiettivo Chrysler. Ma c'è anche l'ipotesi Opel

1' di lettura

A pochi giorni dalla scadenza fissata dall'amministrazione Obama, tra Torino e Detroit si lavora per sciogliere i nodi residui e arrivare all'accordo. Ma secondo indiscrezioni il Lingotto punterebbe anche a GM e alla casa tedesca

Fiat-Chrysler, si continua a trattare. L'obiettivo numero uno a Torino è chiudere l'accordo con la casa di Detroit, lo ha confermato ieri l'ad Sergio Marchionne che dal consiglio d'amministrazione del Lingotto ha ricevuto l'ok per continuare le trattative per portare a casa il controllo della Chrysler. Senza far uscire un solo dollaro dalle casse torinesi, ha sottolineato Marchionne. A una settimana dall'ultimatum del 30 aprile imposto da Obama, però i nodi da sciogliere per raggiungere l'intesa sono ancora molti. E si parla di ipotesi GM e Opel.

Leggi tutto
Prossimo articolo