Fiat-Chrysler intesa vicina. Resta il nodo sindacati

1' di lettura

La casa di Detroit ha quasi raggiunto l'accordo con i lavoratori che spianerebbe la strada all'alleanza. Il Lingotto avrebbe il compito di scegliere il cda in accordo con la Casa Bianca

L'intesa tra Fiat e Chrysler sembra sempre più vicina. Saranno il governo americano e il Lingotto a nominare un nuovo consiglio di amministrazione della Chrysler, se l'accordo andrà in porto. Lo rivela l'amministratore delegato del colosso automobilistico statunitense, Bob Nardelli, aggiungendo che il cda avrà poi la responsabilità di nominare un presidente e, "in accordo con Fiat, di selezionare l'amministratore delegato". Un altro passo verso l'intesa è stato sancito dal via libera che l'azienda di Detroit avrebbe ottenuto dal sindacato americano dei lavoratori dell'auto.

Leggi tutto
Prossimo articolo