Crisi Usa, pronto un tetto agli stipendi dei manager

1' di lettura

Dopo lo scandalo per i premi milionari a dirigenti di imprese toccate dalla crisi, l'amministrazione Obama intende "rivedere" i tetti di retribuzione dei manager di tutte le banche, le finanziarie di Wall Street e forse di altri istituti

La Casa Bianca l'aveva annunciato. La disapprovazione per i premi ai supermanager della Aig era stato un chiaro avvertimento. Ora Obama passa ai fatti. Nell'edizione online il New York Times anticipa l'intenzione del Presidente degli Stati Uniti di proporre limiti agli stipendi e ai bonus dei manager delle banche e probabilmente di altre grandi società statunitensi. Non è chiaro, infatti, se questi limiti riguarderanno soltanto le aziende che hanno ricevuto e riceveranno denaro pubblico per evitare il fallimento. Le linee guida del piano saranno comunicate la prossima settimana prima del G20.

Leggi tutto
Prossimo articolo