Crisi, Bernanke fa l'ottimista in tv

1' di lettura

Il presidebte della Fed in un'intervista alla Cbs: "La recessione continuerà per quasi tutto il 2009, ma per la fine dell'anno potrebbe attenuarsi e nel 2010 si potrebbe cominciare a vedere un'inversione di rotta"

La recessione negli Stati Uniti dovrebbe finire nel 2009 così da permettere una ripresa a partire dal 2010 e nessun'altra grande banca Usa fallirà. Sono questi i concetti principali espressi domenica, nella prima intervista televisiva a Cbs,dal presidente delle Fed, Ben Bernanke, che ha aggiunto che il pericolo di una depressione simile a quella del 1929 è ormai superato. "Penso che se arriveremo a stabilizzare il sistema finanziario vedremo un declino meno rapido", ha detto Bernanke.

Leggi tutto