L'Opec, paesi divisi su taglio produzione

1' di lettura

L'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio è riunita a Vienna. Dal vertice dovrebbe arrivare l'appello a un maggiore rispetto del taglio alla produzione deciso lo scorso dicembre e una nuova riduzione del costo dell'oro nero

Un vertice e una posizione che si annuncia morbida. Nei giorni scorsi, invece, sembrava probabile una nuova stretta ai rubinetti dell'oro nero. Il problema per i grandi produttori è il calo della domanda mondiale. I tagli decisi a settembre, poi dicembre, hanno contenuto il ribasso dei prezzi del barile, che ha navigato negli ultimi mesi attorno ai 45 dollari, molto al di sotto dei 75 auspicati dall'Organizzaione. Secondo il cartello, quest'anno la richiesta di oro nero diminuirà di un milione di barili al giorno rispetto ai livelli del 2008.

Leggi tutto