Confcommercio, contro la crisi più tasse per i ricchi

1' di lettura

Tra le misure proposte dal forum di Cernobbio: riduzione della pressione fiscale e contemporanea crescita dell'aliquota per i redditi più elevati e rafforzamento ed estensione dell'una tantum per i disoccupati

Detassare i redditi da lavoro potrebbe essereuna misura "irrununciabile" per uscire dalla crisi. E' quanto si legge in un documento dell'Ufficio studi di Confcommercio, presentato durante il forum di Cernobbio, che propone diridurre la prima aliquota Ire dal 23 per cento al 22 e aumentare l'ultima dal 43 per cento al 44. Contestualmente l'associazione deicommercianti propone il rafforzamento del sostegno al reddito dei disoccupati. Le due misure avrebbero un costo complessivo di 9,8 miliardi.

Leggi tutto
Prossimo articolo