Crisi, Obama chiede al G20 nuove regole e azione comune

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti si dice ottimista sull'esito del vertice in programma il 2 aprile a Londra e ribadisce il no al protezionismo

Uno sforzo coordinato a livello globale, nuove regole per il sistema finanziario e no assoluto al protezionismo. E' questa la ricetta economica di Barack Obama per uscire dalla crisi. Il presidente Usa si aspetta molto da prossimo G20 sulla crisi globale, che si terrà il 2 aprile a Londra. "Abbiamo due obiettivi in vista del G20 - ha detto - il primo è di essere certi che si avvii un'azione coordinata a livello globale per far ripartire l'economia e il secondo è che si vada avanti nell'agenda sulle riforme per la regolamentazione del sistema finanziario". Ribadito, poi, il no al protezionismo.

Leggi tutto
Prossimo articolo