Crisi, Ue: "6 milioni di disoccupati in più entro il 2010"

1' di lettura

I 27 ministri del Lavoro chiedono "azioni mirate ed urgenti" ai capi di stato e di governo che si riuniranno a Bruxelles il prossimo 19 marzo. Intanto Trichet cerca di motivare i mercati: la ripresa è vicina

Nell'Unione europea la recessione è "senza precedenti", entro il 2010 ci potrebbero essere 6 milioni di disoccupati in più. Il messaggio, firmato dai ministri del Lavoro dell'Ue, non lascia spazio all'interpretazione ed è indirizzato ai capi di Stato e di governo che si vedranno a Bruxelles il 19 marzo. In Italia, la percentuale di disoccupazione è attesa per l'anno prossimo all'8,7 per cento. Intanto da Basilea Jean Claude Trichet cerca di motivare i mercati: per l'economia mondiale si avvicina il momento della ripresa, dice il numero uno della Bce.

Leggi tutto
Prossimo articolo