Il governo inglese nazionalizza Lloyds

1' di lettura

La crisi costringe lo stato ad assumere il controll della maggioranza del colosso bancario. A settembre la banca aveva acquistato HBOS su pressioni dell'esecutivo

Il governo britannico annuncia che lo Stato assumerà il controllo della maggioranza del gruppo bancario Lloyds. I contribuenti avranno il possesso del 60 per cento del gruppo e in cambio lo stato assicurerà titoli a rischio per 260 milioni di sterline. Per coprire i costi di questa maxi-assicurazione, Lloyds potrebbe emettere nuove azioni; se la manovra non riuscirà, la parte del governo nell'azionariato potrebbe raggiungere il 75 per cento. In settembre, Lloyds aveva annunciato l'acquisto della HBOS su pressione del governo.

Leggi tutto