Crisi, Berlusconi: non è tragica come dicono i media

1' di lettura

Il presidente del Consiglio ha annunciato gli interventi del governo. 17,8 miliardi di euro per le grandi opere, 9 miliardi per gli ammortizzatori sociali e altri 9 per le imprese. Il premier ha ribadito il suo "no" all'assegno di disoccupazione

E' una crisi. Non una tragedia. Silvio Berlusconi attacca i media rei di drammatizzare troppo sulla crisi economica. Il governo però mette in campo le sue prime risposte. 17,8 miliardi per la realizzazione delle grandi opere, come il ponte sullo stretto di Messina. Le altre opere cantierabili sono state individuate dal Cipe e partiranno entro 6 mesi. Vengono portati a 9 i miliardi per gli ammortizzatori sociali, destinati a chi ha perso e perderà il posto di lavoro. E poi, un fondo di altrettanti 9 miliardi per le imprese.

 - Censis: "L'Italia sbanda ma niente panico"

Leggi tutto