De Benedetti rimane presidente del gruppo "L'Espresso"

1' di lettura

L'annuncio dopo una richiesta unanime del Cda. L'andamento negativo dell'editoria si riflette sui conti: il 2008 si chiude con un utile netto di 20,6 milioni di euro. Non sarà distribuito il dividendo

Carlo De Benedetti resta presidente del Gruppo "L'Espresso". In apertura del Cda, l'ingegnere, pur confermando la sua volontà di abbandonare i ruoli operativi all'interno di tutte le società di cui è azionista, ha accolto la richiesta rivoltagli all'unanimità da tutto il Consiglio. De Benedetti, in qualità di presidente ed editore, si riserverà di proporre al Cda la nomina dei direttori di testata. Il Cda si era riunito per analizzare i risultati del gruppo, che hanno evidenziato una contrazione dei ricavi pubblicitari per fronteggiare la quale sono stati decisi risparmi per 47 milioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo