Usa, fiducia ai minimi. La Fed: ripresa forse nel 2010

1' di lettura

L'indice calcolato dal Conference Board è sceso in febbraio a 25 punti, contro i 37,4 di gennaio. Intanto c'è grande attesa per il primo discorso di Obama alla nazione: il presidente presenterà al Congresso il suo piano anticrisi

Prima la crisi di Citigroup, ora quella di Aig. A dare un nuovo scossone all'economia americana arrivano le notizie allarmanti sul colosso delle assicurazioni, alle prse con un 'rosso' da 60 miliardi di dollari. Male anche l'indice che misura la fiducia dei consumatori, che è sceso dai 37,4 punti di gennaio ai 25 punti di febbraio, nuovo minimo storico. Per il presidente della Fed, Ben Bernanke, l'anno della ripresa potrebbe essere il 2010 ma per una piena ripresa potrebbero essere necessari due o tre anni. Intanto c'è grande attesa per il primo discorso di Obama alla nazione.

Leggi tutto