Obama: "Mi rifiuto di lasciare debiti ai nostri figli"

1' di lettura

Il presidente Usa: "Il deficit federale può diventare non sostenibile. Al momento sul debito paghiamo 250 miliardi di dollari di interessi, che alimentano il deficit"

"Mi rifiuto di lasciare debiti ai nostri figli, la crisi economica va affrontata tenendo presente quanto può pesare sui conti pubblici". Lo ha detto oggi il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che si è impegnato a dimezzare il debito americano entro la fine del suo mandato. La Casa Bianca ha stimato che attualmente il deficit federale è di circa 1.300 miliardi di dollari (9,2 per cento del Pil), l'intenzione è di ridurlo a 533 miliardi (3 per cento del Pil) entro il 2013.

Leggi tutto