Crisi, l'Ue chiede al G20 supervisione e sanzioni

1' di lettura

Nel mirino in particolare gli hedge funds e i paradisi fiscali. Il cancelliere Merkel: "Sanzioni per chi non coopererà". Berlusconi: "L'Italia sta meglio degli altri Paesi"

Vertice preparatorio del G20 ieri a Berlino, presenti i paesi europei che parteciperanno poi alla riunione di Londra chiamata a scrivere nuove regole per i mercati finanziari. E il Vecchio Continente ha messo nero su bianco le sue proposte, chiedendo soprattutto supervisione, regolamentazione e sanzioni per chi non collabora. Oggi intanto nuovo incontro istituzionale a Bruxelles, questa volta tra i ministri degli Esteri dell'Unione.

Leggi tutto
Prossimo articolo